Aspetti tecnici e tecnologici dei veicoli
 

Invenzione di Pantone
1 | 2 | 3 |

Davide 9 Set 2016 17:38
Mi piacerebbe conoscere i vostri pareri
circa un'invenzione che c'e' su internet
ormai da anni della modifica di un motore
a benzina+acqua (addirittura
+ caffe, +birra , gasolio ,kerosene, ecc.)
realizzata da un francese di nome Pantone e
che ho replicato provandola sul motore 4T
del mio gruppo elettrogenoa 2,3 KW.

In sostanza si tratta di :
-eliminare il carburatore e al suo
posto collegare un tubo che aspira i
vapori da un contenitore dove c'e'
una miscela delle suddette sostanze ;

-i vapori vengono prodotti grazie
ai fumi di scarico che vengono sparati
nel contenitore gorgogliatore del combustibile
dopo essere transistati in un tubo coassiale
con il tubo d'aspirazione(scambiatore di calore);


La seguente illustrazione chiarisce la costruzione :
http://www.linux-host.org/energy/jlnmfpds.gif


Ebbene con tale realizzazione , dopo aver
portato in temperatura il motore con un
po' di benzina per 3 minuti, dopo, se nel
suddetto contenitore utilizzo solo gasolio,
il motore benche' un 4 tempi a benzina e'
in grado di funzionare a solo gasolio !
acc 9 Set 2016 21:48
Il 09/09/2016 17.38, Davide ha scritto:

> Ebbene con tale realizzazione , dopo aver
> portato in temperatura il motore con un
> po' di benzina per 3 minuti, dopo, se nel
> suddetto contenitore utilizzo solo gasolio,
> il motore benche' un 4 tempi a benzina e'
> in grado di funzionare a solo gasolio !

Far andare a nafta un motore a benzina e' una *******
A parte questo, lo schema e' copiato dallo sciacquone del mio cesso, ho
controllato.
Davide 10 Set 2016 09:33
Il 09/09/2016 21.48, acc ha scritto:
> Far andare a nafta un motore a benzina e' una *******

Eppure funziona benissimo e consuma anche
meno.


> A parte questo, lo schema e' copiato dallo sciacquone del mio cesso, ho
> controllato.

Scusa ma non ho capito.
Forse intendi dire che si tratta della scoperta
dell'acqua calda e allora mi domando come mai
nessuno utilizza tale implementazione,anche
nelle piccole applicazioni.
acc 10 Set 2016 18:03
Il 10/09/2016 9.33, Davide ha scritto:

> Scusa ma non ho capito.
> Forse intendi dire che si tratta della scoperta
> dell'acqua calda e allora mi domando come mai
> nessuno utilizza tale implementazione,anche
> nelle piccole applicazioni.

Appunto! Se nessuno la utilizza e' ovvio che e' una cagata, a me
sembrerebbe strano il contrario.

E' molto facile fare un motore che consuma poco in una precisa
condizione (potenza erogata), ma questo non va bene in molte
applicazioni dove le condizioni di utilizzo sono molto variegate.
Davide 12 Set 2016 08:34
Il 10/09/2016 18.03, acc ha scritto:
> Appunto! Se nessuno la utilizza e' ovvio che e' una cagata, a me
> sembrerebbe strano il contrario.


Eppure io l'ho realizzato e funziona bene.
Addirittura con misclea acqua e benzina c'e' un
risparmio di carburante del 40% e la temperatura
del motore e' piu' bassa poiche' viene utilizzato
il calore dello scarico.



> E' molto facile fare un motore che consuma poco in una precisa
> condizione (potenza erogata), ma questo non va bene in molte
> applicazioni dove le condizioni di utilizzo sono molto variegate.


Infatti dicevo che funziona bene con il mio gruppo elettrogeno.
acc 12 Set 2016 21:17
Il 12/09/2016 8.34, Davide ha scritto:

> Eppure io l'ho realizzato e funziona bene.
> Addirittura con misclea acqua e benzina c'e' un
> risparmio di carburante del 40% e la temperatura
> del motore e' piu' bassa poiche' viene utilizzato
> il calore dello scarico.

Evidentemente il tuo gruppo elettrogeno e' stato progettato male, con un
funzionamento a temperatura troppo alta, ecc ecc...
Per puro caso quell'accrocchio ne ha corretto tutti i problemi. ;-)

Dal basso della mia ignoranza, un motore che ha bisogno dello
"sciacquone" per funzionare bene, lo definisco "motore dim*****a".
Davide 13 Set 2016 08:07
Il 12/09/2016 21.17, acc ha scritto:
> Evidentemente il tuo gruppo elettrogeno e' stato progettato male, con un
> funzionamento a temperatura troppo alta, ecc ecc...
> Per puro caso quell'accrocchio ne ha corretto tutti i problemi. ;-)


Assolutamente no.
Possiedo tre gruppo elettrogeni nuovi
di marche diverse : uno monofase e due trifase.

Ebbene, su tutti e tre il sistema Pantone introduce
un risparmio di benzina fenomenale ed e' in grado anche
di trasformarli in motori a gasolio.



> Dal basso della mia ignoranza, un motore che ha bisogno dello
> "sciacquone" per funzionare bene, lo definisco "motore dim*****a".


Senza sperimentare il sistema non ci si puo' lasciar
andare a pregiudizi.
acc 13 Set 2016 08:13
Il 13/09/2016 8.07, Davide ha scritto:

> Senza sperimentare il sistema non ci si puo' lasciar
> andare a pregiudizi.

L'ha detto Wanna Marchi?
Comunque non va bene nemmeno credere a qualunque panzana.
Davide 13 Set 2016 08:57
Il 13/09/2016 8.13, acc ha scritto:
> Il 13/09/2016 8.07, Davide ha scritto:
>
>> Senza sperimentare il sistema non ci si puo' lasciar
>> andare a pregiudizi.
>
> L'ha detto Wanna Marchi?
> Comunque non va bene nemmeno credere a qualunque panzana.


Io non sono Pantone non ho alcun interesse nel
riferire i miei risultati.

Su internet c'e' pieno di sperimentatori
dell'invenzione Pantone.

Comunque ho appreso la tua posizione ma per
favore lascia spazio alle critiche degli altri.
Pier 14 Set 2016 04:56
Il 09/09/2016 17:38, Davide ha scritto:
> Mi piacerebbe conoscere i vostri pareri
> circa un'invenzione che c'e' su internet
> ormai da anni della modifica di un motore
> a benzina+acqua (addirittura
> + caffe, +birra , gasolio ,kerosene, ecc.)
> realizzata da un francese di nome Pantone e
> che ho replicato provandola sul motore 4T
> del mio gruppo elettrogenoa 2,3 KW.
>
> In sostanza si tratta di :
> -eliminare il carburatore e al suo
> posto collegare un tubo che aspira i
> vapori da un contenitore dove c'e'
> una miscela delle suddette sostanze ;
>
> -i vapori vengono prodotti grazie
> ai fumi di scarico che vengono sparati
> nel contenitore gorgogliatore del combustibile
> dopo essere transistati in un tubo coassiale
> con il tubo d'aspirazione(scambiatore di calore);
>
>
> La seguente illustrazione chiarisce la costruzione :
> http://www.linux-host.org/energy/jlnmfpds.gif
>
>
> Ebbene con tale realizzazione , dopo aver
> portato in temperatura il motore con un
> po' di benzina per 3 minuti, dopo, se nel
> suddetto contenitore utilizzo solo gasolio,
> il motore benche' un 4 tempi a benzina e'
> in grado di funzionare a solo gasolio !
>
Bello il disegno
Mi fa pensare all'energia elettrica prodotta
con il ******* dei grandi allevamenti.

Alla fine: basso rendimento, tante complicazioni,
tanta incostanza, poco praticabile, specie se
di consistenti dimensioni
Davide 14 Set 2016 11:47
Il 14/09/2016 4.56, Pier ha scritto:
> Bello il disegno

Grazie per non aver invalidato me
e Pantone.


> Alla fine: basso rendimento, tante complicazioni,
> tanta incostanza, poco praticabile, specie se
> di consistenti dimensioni


Le dimensioni sono modeste.
Guardate il seguente video di uno
dei tanti sperimentatori che ho
replicato (completo di misure) :

https://www.youtube.com/watch?v=bdrjkIZebtM

Vi consiglio di guardare anche gli altri
video dello stesso sperimentatore.
Beppe 18 Set 2016 03:02
Il 09/09/2016 17:38, Davide ha scritto:
> Mi piacerebbe conoscere i vostri pareri
> circa un'invenzione che c'e' su internet
> ormai da anni della modifica di un motore
> a benzina+acqua (addirittura
> + caffe, +birra , gasolio ,kerosene, ecc.)
> realizzata da un francese di nome Pantone e

Praticamente una "rivisitazione casalinga" del motore ad iniezione di
acqua, studiato da un francese nella seconda metà del 1800, e da lui
utilizzato in un motore a gas.

I primi utilizzi in serie di tale invenzione furono, durante la seconda
guerra mondiale, su alcuni motori d'aereo.

Viene ancora utilizzata, in aeronautica, su motori a getto per
incrementare la spinta in fase di decollo ed alle basse velocità.

Il principio su cui si basa è quello che, introducendo acqua nei
cilindri (parliamo ovviamente di motori a pistoni), in fase di
accensione del carburante questa si trasformerà in vapore, per cui
aumenterà la pressione interna al cilindro (a parità di volume aspirato)
e, quindi, la potenza erogata.
I vantaggi sono (o dovrebbero essere):

-minor consumo di carburante a parità di potenza erogata. L'acqua
iniettata si trasforma in vapore sottraendo calore ai fumi di scarico,
per cui il surplus di potenza si ottiene senza incremento di
combustibila, bensì col miglioramento del rendimento termodinamico.

-possibilità di aumentare il rapporto di compressione e/o l'eventuale
pressione di sovralimentazione, proprio grazie all'azione raffreddante
ed antidetonante dell'acqua iniettata. Questo fa si che aumenti
ulteriormente il rendimento del motore.

In definitiva, un tale motore diventa un ibrido che funziona in parte
come motore a combustione interna, in parte come motore a vapore.

Per la cronaca, tale sistema è stato utilizzato in formula 1 dalla
Scuderia Ferrari sulla 126 C3 con propulsore 1500cc turbocompresso nella
stagione 1983, con cui vinse il campionato costruttori.
Test vennero fatti anche da Honda e Renault (non ricordo se altri la
adottarono e/o testarono).
Venne abbandonata dalla stagione successiva in quanto ne fu viatato
l'uso dai regolamenti.

Venne utilizzata nei rally dalla "Lancia Rally 037" e, see la memoria
non mi inganna, venne utilizzata anche su altre auto da Rally.

Più recentemente è stata adottata (stagione 2015) dalla BMW sulla M4
utilizzata coma Safety Car nelle gare di Moto GP, allo scopo di affinare
tale tecnologia.
Infatti non molto tempo fa, lessi la notizia che BMW sta conducendo test
sul motore 1,5 turbo 3 cilindri benzina con iniezione d'acqua.

Insomma ... niente di nuovo.
Solo che quella da te adottata è una soluzione molto "empirica" e
sicuramente poco configurabile/ottimizzabile se non in un utilizzo con
motori utilizzati in postazioni fisse.

Terrei inoltree in debito conto che, introdurre vapore acqueo in alta
concentrazione in un motore che non è stato appositamente progettato,
può portare a far trafilare condensa nel monodlocco con conseguente
diluizione e acidificazione del lubrificante cosa, questa, non molto
salutare per il propulsore stesso.

IMHO
-


--
scrivimisevuoi-fretta-@gmail.com

P.S. se volete contattatemi ... ma non mettetemi mai -fretta-
Davide 18 Set 2016 19:54
Il 18/09/2016 03:02, Beppe ha scritto:
> Praticamente una "rivisitazione casalinga" del motore ad iniezione di
> acqua, studiato da un francese nella seconda metà del 1800, e da lui
> utilizzato in un motore a gas.

Grazie del tuo serio intervento.

La soluzione di Pantone va oltre poiche' e' una generalizzazione
dell'iniezione di acqua e fa uso anche di altre sostanze come :
kerosene,acqua,gasolio,caffe',birra,olio alimentare,ecc.
(dico sul serio caffe', su internet ci sono sperimentatori
che hanno usato il caffe').

Ma cio' e' il dettaglio minore dato che viene eliminano proprio il
carburatore realizzando un nuovo tipo di carburatore molto speciale :
infatti dentro al tubo orizzontale raffigurato non si deve perdere
di vista una sorta di catalizzatore costituito da un tondino di
ferro che , con il tubo esterno realizza un'intercapedine di
circa 1 mm dove spiraleggiano i vapori.

Da parte di un'universita' in tale segmento e' stato misurato
l'insorgere di un campo magnetico ed addirittura l'esistenza
di emissioni nucleari capaci di produrre rendimento superunitario.

Quindi secondo me l'invenzione di Pantone non e' da sottovalutare.

Qui c'e' un altro sperimentatore che confronta l'impiego
convenzionale con l'impiego del sistema Pantone

https://www.youtube.com/watch?v=weSbr-lk7xg

Qui invece usa il sistema Pantone per convertire il motore
a benzina in un motore a gasolio come ho fatto io :

https://www.youtube.com/watch?v=oJZnHmsj0Vw

p.s. : e' interessante leggere i sottostanti commenti al video

--- news://freenews.netfront.net/ - complaints: news@netfront.net ---
Davide 18 Set 2016 20:05
Il 18/09/2016 03:02, Beppe ha scritto:
> Terrei inoltree in debito conto che, introdurre vapore acqueo in alta
> concentrazione in un motore che non è stato appositamente progettato,
> può portare a far trafilare condensa nel monodlocco con conseguente
> diluizione e acidificazione del lubrificante cosa, questa, non molto
> salutare per il propulsore stesso.


Secondo te esistono lubrificanti idrofobi che non legano con l'acqua
e che potrei sostituire all'olio motore del mio gruppo elettrogeno ?


--- news://freenews.netfront.net/ - complaints: news@netfront.net ---
acc 18 Set 2016 21:04
Il 18/09/2016 19.54, Davide ha scritto:

> Da parte di un'universita' in tale segmento e' stato misurato
> l'insorgere di un campo magnetico ed addirittura l'esistenza
> di emissioni nucleari capaci di produrre rendimento superunitario.

A scie chimiche come siamo messi?
Davide 19 Set 2016 09:13
Il 18/09/2016 21.04, acc ha scritto:
> Il 18/09/2016 19.54, Davide ha scritto:
>
>> Da parte di un'universita' in tale segmento e' stato misurato
>> l'insorgere di un campo magnetico ed addirittura l'esistenza
>> di emissioni nucleari capaci di produrre rendimento superunitario.
>
> A scie chimiche come siamo messi?


Confermo l'insorgenza di un campo magnetico avvicinando
una bussola al reattore in corrispondenza del "catalizzatore".
Davide 19 Set 2016 09:42
Il 18/09/2016 21.04, acc ha scritto:
> A parte questo, lo schema e' copiato dallo sciacquone del mio cesso
> "sciacquone" per funzionare bene, lo definisco "motore dim*****a".
> L'ha detto Wanna Marchi?
> A scie chimiche come siamo messi?


Considerato il tenore e lo stile dei tuoi post,prima di
giudicare ti consiglio di studiare il seguente libro che
descrive e *****izza il Geet di Pantone :

http://www.climtechsolutions.com/wp-content/uploads/2009/10/GEET_fuel_procesor.pdf

Ti propongo una massima : "Le cose per quanto b*****i non
sono mai fatti conclusi ma nascondono in se' misteri
non rivelati dai quali lo sciocco non deve distoglierci".
acc 19 Set 2016 10:56
Il 19/09/2016 9.42, Davide ha scritto:

> Considerato il tenore e lo stile dei tuoi post,prima di
> giudicare ti consiglio di studiare il seguente libro che
> descrive e *****izza il Geet di Pantone :
>
>
http://www.climtechsolutions.com/wp-content/uploads/2009/10/GEET_fuel_procesor.pdf

Non mi interessano le chiacchiere di qualche esaltato, dammi un link ad
una prova scientifica o non se ne fa nulla.

> Ti propongo una massima : "Le cose per quanto b*****i non
> sono mai fatti conclusi ma nascondono in se' misteri
> non rivelati dai quali lo sciocco non deve distoglierci".

E chi ti distoglie? Anzi!
Buon clisterone di Pantone.
Davide 19 Set 2016 11:30
Il 19/09/2016 10.56, acc ha scritto:
> Non mi interessano le chiacchiere di qualche esaltato, dammi un link ad
> una prova scientifica o non se ne fa nulla.


Una prova scientifica deve avere il pregio
della riproducibilita'.
Io sono uno dei tanti che ha riprodotto il
Geet ottenendo dei risultati.

Ma forse per "prova scientifica" tu intendi
la riproducibilita' da parte di enti accreditati.

p.s. : tra l'altro l'utente Beppe ha qui
conferito legittimita' all'idea asserendo
che non si tratta di nulla di nuovo. Non
vedo quindi perche' secondo te debba trattarsi
di una panzana.
acc 19 Set 2016 12:05
Il 19/09/2016 11.30, Davide ha scritto:

> Una prova scientifica deve avere il pregio
> della riproducibilita'.

Esatto

> Io sono uno dei tanti che ha riprodotto il
> Geet ottenendo dei risultati.

La tua parola non conta nulla, io potrei benissimo affermare il contrario.

> Ma forse per "prova scientifica" tu intendi
> la riproducibilita' da parte di enti accreditati.

Esatto, e che vengano documentati i rilevamenti.

> p.s. : tra l'altro l'utente Beppe ha qui
> conferito legittimita' all'idea asserendo
> che non si tratta di nulla di nuovo. Non
> vedo quindi perche' secondo te debba trattarsi
> di una panzana.

Quello di cui parla Beppe e' un'altra cosa, non serve ad aumentare le
prestazioni, non genera campi magnetici, tantomeno fenomeni nucleari
(che avrebbero effetti catastrofici sul motore).
Davide 19 Set 2016 16:15
Il 19/09/2016 12.05, acc ha scritto:
> Quello di cui parla Beppe e' un'altra cosa, non serve ad aumentare le
> prestazioni, non genera campi magnetici, tantomeno fenomeni nucleari
> (che avrebbero effetti catastrofici sul motore).

Beppe parlava proprio di aumento delle
prestazioni.

Non ho parlato di esplosioni nucleari ma di
emissioni di particelle nucleari.

Avvicinando il contatore geiger al tubo dove
avviene lo spiraleggiare dei vapori, si nota
un aumento di ra*****attivita'.

Stessa cosa avviene con il campo magnetico
infatti l'ago di una bussola devia leggermente.

Ma come dici tu , io non sono nessuno.
acc 19 Set 2016 17:05
Il 19/09/2016 16.15, Davide ha scritto:

> Beppe parlava proprio di aumento delle
> prestazioni.

Quel sistema serve a modificare il funzionamento di un motore, ma solo
in particolari condizioni. Non e' un vero e proprio aumento delle
prestazioni (quelle massime non cambiano).
In ogni caso la potenza e' generata solo da combustibile *normale*
(benzina o quello che e') l'acqua non brucia e non genera nulla, al
massimo si ruba un bel po' di calore, peggiorando l'efficienza.

> Non ho parlato di esplosioni nucleari ma di
> emissioni di particelle nucleari.

Che non vuol dire nulla, poi io avevo parlato di reazioni (non esplosioni).
Senza reazione non c'e' emissione di particelle.

> Avvicinando il contatore geiger al tubo dove
> avviene lo spiraleggiare dei vapori, si nota
> un aumento di ra*****attivita'.

Ma va a cagare!

> Stessa cosa avviene con il campo magnetico
> infatti l'ago di una bussola devia leggermente.

Il motere non e' di plastica e attaccato c'e' pure un gruppo elettrogeno.
Davide 19 Set 2016 17:30
Il 19/09/2016 17.05, acc ha scritto:
> l'acqua non brucia e non genera nulla, al
> massimo si ruba un bel po' di calore, peggiorando l'efficienza.

Sbagli,non hai *****izzato lo schema.
L'acqua non ruba calorie, anzi.

Nel gorgogliatore vengono insufflati i
bollenti gas di scarico che vaporizzano
l'acqua poi introdotta nel motore.

In pratica l'acqua funziona da vettore di
feedback delle calorie in uscita.

Le calorie normalmente disperse nei motori
ordinari vengono invece
recuperate aumentando il rendimento.

Non si tratta di semplice iniezione d'acqua
ma di retroazione dall'uscita all'ingresso
delle calorie di scarico.


> Che non vuol dire nulla, poi io avevo parlato di reazioni (non esplosioni).
> Senza reazione non c'e' emissione di particelle.


E poi non e' vero che "Senza reazione non c'e' emissione di particelle".

Ci sono tanti elementi della tavola periodica che decadono
spontaneamente emettendo particelle nucleari senza il bisogno di
reazioni.


> Ma va a cagare!


Che stile. Che classe!



>> Stessa cosa avviene con il campo magnetico
>> infatti l'ago di una bussola devia leggermente.
>
> Il motere non e' di plastica e attaccato c'e' pure un gruppo elettrogeno.


Se per questo c'e' chi ha fatto le prove senza l'alternatore
attaccato al motore e la bussola veniva lo stesso influenzata.
acc 19 Set 2016 17:51
Il 19/09/2016 17.30, Davide ha scritto:

> Sbagli,non hai *****izzato lo schema.
> L'acqua non ruba calorie, anzi.
>
> Nel gorgogliatore vengono insufflati i
> bollenti gas di scarico che vaporizzano
> l'acqua poi introdotta nel motore.

Tutto quello che passa senza bruciare sottrae calore, vapore acqueo
compreso.

> In pratica l'acqua funziona da vettore di
> feedback delle calorie in uscita.

Con scappellamento a destra.

> Non si tratta di semplice iniezione d'acqua
> ma di retroazione dall'uscita all'ingresso
> delle calorie di scarico.

A parte la definizione impropria, l'unico effetto e' ridurre la
quantita' di aria che entra.

> E poi non e' vero che "Senza reazione non c'e' emissione di particelle".
> Ci sono tanti elementi della tavola periodica che decadono
> spontaneamente emettendo particelle nucleari senza il bisogno di
> reazioni.

ROTFL! Quelli della tavola periodica impiegano troppo tempo per
decadere, inventati qulcos'altro.

> Se per questo c'e' chi ha fatto le prove senza l'alternatore
> attaccato al motore e la bussola veniva lo stesso influenzata.

Forse l'ha avvicinata troppo alla scatola cranica.
Davide 19 Set 2016 19:18
Il 19/09/2016 17:51, acc ha scritto:
>> In pratica l'acqua funziona da vettore di
>> feedback delle calorie in uscita.
>
> Con scappellamento a destra.


E' evidente che non c'e' serieta' da parte tua
ma soprattutto rispetto verso il prossimo.

Le mie repliche ai tuoi post terminano qui.





--- news://freenews.netfront.net/ - complaints: news@netfront.net ---
acc 19 Set 2016 21:10
Il 19/09/2016 19.18, Davide ha scritto:

> E' evidente che non c'e' serieta' da parte tua

Invece ho dato risposte serie alle tue affermazioni campate in aria, ma
quando esageri non puoi pretendere di essere preso sul serio.
La serieta' e' anche nei contenuti non solo nei modi.

La tua affermazione: "In pratica l'acqua funziona da vettore di
feedback delle calorie in uscita." non ha alcun senso, la mia risposta
e' adeguata.

Se vuoi risposte serie, prova con affermazioni sensate, invece di
mescolare parole a caso per comporre frasi senza senso.
acc 19 Set 2016 21:24
Il 18/09/2016 3.02, Beppe ha scritto:

> Praticamente una "rivisitazione casalinga" del motore ad iniezione di
> acqua, studiato da un francese nella seconda metà del 1800, e da lui
> utilizzato in un motore a gas.

Nella iniezione d'acqua, si inietta acqua allo stato liquido e non
vapore, gli effetti sono molto diversi.
Per me questo accrocchio di Pantone somiglia piu' ad una sorta di EGR
con le bollicine, potrebbe essere utile come clistere effervescente.
Davide 20 Set 2016 06:40
Il 19/09/2016 21:10, acc ha scritto:
> La tua affermazione: "In pratica l'acqua funziona da vettore di
> feedback delle calorie in uscita." non ha alcun senso, la mia risposta
> e' adeguata.


La mia frase non ha alcun senso per chi evidentemente
non ha mai studiato teoria della retroazione e teoria
dei sistemi ma se usi google troverai il significato
del termine "feedback".

Sarebbe bastato chiedermi : "Che cosa intendi ?"

Le risposte sono serie quando date nei modi consoni
senza atteggiamenti da cafone e nel rispetto e senza
l'invalidazione del prossimo.






--- news://freenews.netfront.net/ - complaints: news@netfront.net ---
acc 20 Set 2016 09:44
Il 20/09/2016 6.40, Davide ha scritto:

> La mia frase non ha alcun senso per chi evidentemente
> non ha mai studiato teoria della retroazione e teoria
> dei sistemi ma se usi google troverai il significato
> del termine "feedback".

La tua frase non senso in ogni caso, so bene cos'e' la retroazione e
casa il feedback, non esiste alcuna "teoria della retroazione", tranne
forse nella tua testa.
"Teoria dei sistemi" e' un termine molto generico, usato anche questo a
sproposito.

> Le risposte sono serie quando date nei modi consoni
> senza atteggiamenti da cafone e nel rispetto e senza
> l'invalidazione del prossimo.

Non ho rispetto di chi viene qua a prendere in giro, offendendo l'altrui
l'intelligenza e facendo una figura da *******
Davide 20 Set 2016 17:49
Il 20/09/2016 09:44, acc ha scritto:
> Non ho rispetto di chi viene qua a prendere in giro, offendendo l'altrui
> l'intelligenza e facendo una figura da *******
> "Teoria dei sistemi" e' un termine molto generico, usato anche questo
a sproposito.


Guarda,la figura da ******* la stai facendo tu visto
visto che "teoria dei sistemi" e' una specifica materia
che si studia all'universita' e persino alle scuole
superiori.


Ora pero' piantala e vedi di mollarmi !

--- news://freenews.netfront.net/ - complaints: news@netfront.net ---
acc 20 Set 2016 17:51
Il 20/09/2016 17.49, Davide ha scritto:

> Guarda,la figura da ******* la stai facendo tu visto
> visto che "teoria dei sistemi" e' una specifica materia
> che si studia all'universita' e persino alle scuole
> superiori.

E che non c'entra un ******* col tuo discorso, non dimetichiamocelo.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Aspetti tecnici e tecnologici dei veicoli | Tutti i gruppi | it.discussioni.motori | Notizie e discussioni motori | Motori Mobile | Servizio di consultazione news.