Aspetti tecnici e tecnologici dei veicoli
 

Auto alluvionata 5
1 | 2 |

Davide 2 Feb 2016 16:47
Ciao Antonio, ciao a tutti
ieri ho portato al colluado l'auto
gravemente alluvionata ma ripristinata
e ha superato brillantemente il test.

Sono felice.Chissa' se mio padre
ha visto da lassu' la sua auto
resuscitata.

Dalla morte di puo' rinascere come
la mia auto.
Davide 2 Feb 2016 19:02
Il 02/02/2016 16:47, Davide ha scritto:
> ieri ho portato al colluado l'auto

> Dalla morte di puo' rinascere come

Scusate gli errori
Antonio 2 Feb 2016 22:50
Il 02/02/2016 16:47, Davide ha scritto:
> Ciao Antonio, ciao a tutti
> ieri ho portato al colluado l'auto
> gravemente alluvionata ma ripristinata
> e ha superato brillantemente il test.
>
> Sono felice.Chissa' se mio padre
> ha visto da lassu' la sua auto
> resuscitata.
>
> Dalla morte di puo' rinascere come
> la mia auto.
>
Grande!!!
Sei un mito! Adesso puoi insegnare persistenza e resilienza nelle
scuole! ;-)
Come diceva Walt Disney, se puoi sognarlo, puoi farlo!
Complimenti, tuo padre ne sarebbe stato fiero sicuramente. :-)

--
Antonio
http://brunettigiovanni.it (sconti per chi cita questa lettera)
http://ecceteraeccetera.it
http://antoniopellati.it
http://tecnologiadistu*****.it
Davide 3 Feb 2016 11:15
Il 02/02/2016 22.50, Antonio ha scritto:
> Grande!!!
> Sei un mito! Adesso puoi insegnare persistenza e resilienza nelle
> scuole! ;-)
> Come diceva Walt Disney, se puoi sognarlo, puoi farlo!
> Complimenti, tuo padre ne sarebbe stato fiero sicuramente. :-)
>


Grazie Antonio per l'incoraggiamento.

Siccome la vaschetta dell'acqua e' calata
piu' di una volta, non capisco se e' per colpa
di aria nel circuito di raffreddamento
oppure , ahime', non ho stretto bene la testa.

La compressione va bene poiche' l'auto
tira come un mulo come in origine.
Allo scarico non ci sono
nuvole di vapore, solo una leggero velo
che pero' credo sia dovuto ad acqua alluvionale
rimasta nella marmitta (il terminale non lo
svuotai perche' richiedeva lo smontaggio del
ponte posteriore dell'auto).

Speriamo non debba tirare giu' di nuovo la testa.
Antonio 7 Feb 2016 16:21
Il 03/02/2016 11:15, Davide ha scritto:
> Il 02/02/2016 22.50, Antonio ha scritto:
>> Grande!!!
>> Sei un mito! Adesso puoi insegnare persistenza e resilienza nelle
>> scuole! ;-)
>> Come diceva Walt Disney, se puoi sognarlo, puoi farlo!
>> Complimenti, tuo padre ne sarebbe stato fiero sicuramente. :-)
>>
>
>
> Grazie Antonio per l'incoraggiamento.
>
> Siccome la vaschetta dell'acqua e' calata
> piu' di una volta, non capisco se e' per colpa
> di aria nel circuito di raffreddamento
> oppure , ahime', non ho stretto bene la testa.
>
> La compressione va bene poiche' l'auto
> tira come un mulo come in origine.
> Allo scarico non ci sono
> nuvole di vapore, solo una leggero velo
> che pero' credo sia dovuto ad acqua alluvionale
> rimasta nella marmitta (il terminale non lo
> svuotai perche' richiedeva lo smontaggio del
> ponte posteriore dell'auto).
>
> Speriamo non debba tirare giu' di nuovo la testa.
>
Butta un'occhio in giro ai tubi coinvolti. Potrebbe perdere dalla
valvola termostatica, dalla pompa dell'acqua che è andata in tensione
con la nuova cinta di distribuzione o da un manicotto. Prima di pensare
al peggio verifica il semplice... ;-)

--
Antonio
http://brunettigiovanni.it (sconti per chi cita questa lettera)
http://ecceteraeccetera.it
http://antoniopellati.it
http://tecnologiadistu*****.it
Davide 8 Feb 2016 17:27
Il 07/02/2016 16.21, Antonio ha scritto:
> Butta un'occhio in giro ai tubi coinvolti. Potrebbe perdere dalla
> valvola termostatica, dalla pompa dell'acqua che è andata in tensione
> con la nuova cinta di distribuzione o da un manicotto. Prima di pensare
> al peggio verifica il semplice... ;-)
>

Ok Antonio.Lo faro'.

Quello di cui non mi capacito e' che la Volkswagen
immetta nel radiatore dell'abitacolo il liquido caldo
senza alcun valvola di interruzione estate/inverno.

Praticamente nell'abitacolo entra perennemente
fluido caldo (contrastato dal freddo del
condizionatore o da bocche di ricircolo ?)
senza una valvola d'interruzione ne' nell'abitacolo
ne' nel vano motore.
Antonio 9 Feb 2016 22:44
Il 08/02/2016 17:27, Davide ha scritto:
> Il 07/02/2016 16.21, Antonio ha scritto:
>> Butta un'occhio in giro ai tubi coinvolti. Potrebbe perdere dalla
>> valvola termostatica, dalla pompa dell'acqua che è andata in tensione
>> con la nuova cinta di distribuzione o da un manicotto. Prima di pensare
>> al peggio verifica il semplice... ;-)
>>
>
> Ok Antonio.Lo faro'.
>
> Quello di cui non mi capacito e' che la Volkswagen
> immetta nel radiatore dell'abitacolo il liquido caldo
> senza alcun valvola di interruzione estate/inverno.
>
> Praticamente nell'abitacolo entra perennemente
> fluido caldo (contrastato dal freddo del
> condizionatore o da bocche di ricircolo ?)
> senza una valvola d'interruzione ne' nell'abitacolo
> ne' nel vano motore.
>
>
>
Capisco che lo dici dopo attenta osservazione, ma sembra stranissimo
anche a me. Se c'è un comando di regolazione del caldo sul cruscotto
deve esserci anche un attuatore di qualche tipo. Non ha senso anche per
i consumi scaldare sempre e freddare fino temperatura ambiente. Sulla
seicento i tubi che vanno al riscadatore sono sempre caldi perchè la
valvola regolatrice è in realtà un bypass che fa in modo che quei tubi
siano sempre caldi. Però interrompe il passaggio verso il radiatore interno.

--
Antonio
http://brunettigiovanni.it (sconti per chi cita questa lettera)
http://ecceteraeccetera.it
http://antoniopellati.it
http://tecnologiadistu*****.it
Davide 10 Feb 2016 15:21
Il 09/02/2016 22.44, Antonio ha scritto:
> Se c'è un comando di regolazione del caldo sul cruscotto
> deve esserci anche un attuatore di qualche tipo.


Su internet che visto che lo chiamano sistema Climatronic
che praticamente ha una farfalla comandata elettronicamente
che regola il flusso d'aria (proveniente dall'esterno)
attraverso il radiatorino con l'acqua calda presente
nell'abitacolo.
Piu' aria vi passa attraverso piu' sale la temperatura
dell'abitacolo.

A farfalla chiusa non passa alcun
getto d'aria sul radiatorino e nell'abitacolo
non si diffondono calorie pero' alla base del cruscotto
c'e' un "nocciolo" perennemente caldo - il radiatorino
che non sembrando per nulla coibentato, qualche caloria
la disperde di sicuro soprattutto in estate.
Antonio 13 Feb 2016 18:59
Il 10/02/2016 15:21, Davide ha scritto:
> Il 09/02/2016 22.44, Antonio ha scritto:
>> Se c'è un comando di regolazione del caldo sul cruscotto
>> deve esserci anche un attuatore di qualche tipo.
>
>
> Su internet che visto che lo chiamano sistema Climatronic
> che praticamente ha una farfalla comandata elettronicamente
> che regola il flusso d'aria (proveniente dall'esterno)
> attraverso il radiatorino con l'acqua calda presente
> nell'abitacolo.
> Piu' aria vi passa attraverso piu' sale la temperatura
> dell'abitacolo.
>
> A farfalla chiusa non passa alcun
> getto d'aria sul radiatorino e nell'abitacolo
> non si diffondono calorie pero' alla base del cruscotto
> c'e' un "nocciolo" perennemente caldo - il radiatorino
> che non sembrando per nulla coibentato, qualche caloria
> la disperde di sicuro soprattutto in estate.
>
Mah, che devo dirti... La fantasia dei progettisti è sempre un passo
avanti alla logica delle cose. ;-)
Gli sarà sembrato un buon affare risparmiare su un'elettrovalvola. A sua
discolpa devo dire che è più facile regolare l'aria che regolare l'acqua
e ci sono meno guasti.

--
Antonio
http://brunettigiovanni.it (sconti per chi cita questa lettera)
http://ecceteraeccetera.it
http://antoniopellati.it
http://tecnologiadistu*****.it
Davide 16 Feb 2016 10:01
Il 13/02/2016 18.59, Antonio ha scritto:
> Mah, che devo dirti... La fantasia dei progettisti è sempre un passo
> avanti alla logica delle cose. ;-)


Ahime' dopo un po' d'uso dell'auto scopro che
il rilascio del pedale del freno e' molto lento
al punto che per un attimo la macchina rimane
frenata non appena tolgo il piede.

Chi punta piu' sul servosterzo e chi sulle
pinze freno ?
La cerniera del pedale e' gia' stata controllata.
-lemuel-@libero.it 18 Feb 2016 11:15
Il giorno martedì 16 febbraio 2016 10:01:34 UTC+1, Davide ha scritto:
> Il 13/02/2016 18.59, Antonio ha scritto:
>> Mah, che devo dirti... La fantasia dei progettisti è sempre un passo
>> avanti alla logica delle cose. ;-)
>
>
> Ahime' dopo un po' d'uso dell'auto scopro che
> il rilascio del pedale del freno e' molto lento
> al punto che per un attimo la macchina rimane
> frenata non appena tolgo il piede.
>
> Chi punta piu' sul servosterzo e chi sulle
> pinze freno ?
> La cerniera del pedale e' gia' stata controllata.

ma è IL PEDALE che torna su lentamente o è la
frenata che 'prosegue' dopo aver mollato il freno?
nel secondo caso, non perdere tempo e controlla al
più presto pinze anteriori e pistoncini posteriori

vendono i 'kit revisione' per le pinze anteriori
e i cilindri nuovi per i tamburi posteriori..
un pistoncino inchiodato è estremamente pericoloso,
potresti ritrovarti con l'auto come cappello..
(esperienza diretta)
Davide 18 Feb 2016 15:25
Il 18/02/2016 11.15, -lemuel-@libero.it ha scritto:
> ma è IL PEDALE che torna su lentamente o è la
> frenata che 'prosegue' dopo aver mollato il freno?

Grazie d'essere intervenuto.
A freno mollato le ruote sono libere.
Ma quando freni il primo effetto che si avverte e'
il pedale che torna su lentamente.A causa di tale
lentezza del pedale l'auto rimane frenata per qualche
secondo in piu'.

Siccome il tubo di depressione del servofreno ha una
valvola di
non ritorno,l'alluvione non puo' aver allagato la
camera anteriore del servofreno.
Inoltre siccome durante l'alluvione il pedale
non era premuto, l'alluvione non puo' aver allagato
la camera posteriore del servofreno poiche'
l'accesso d'aria (dall'abitacolo) era impedito
dall'assenza di frenata.

Mi domando allora cosa sia ?
Sicuramente l'alluvione ha invaso pinze e pistoncini
ma questi componenti possono influenzare la velocita'
di risalita del pedale ?


> nel secondo caso, non perdere tempo e controlla al
> più presto pinze anteriori e pistoncini posteriori
>

L'auto ha superato da pochi giorni il collaudo e sarebbe
sicuramente emersa qualche pinza o pistoncino
inchiodato,che ne pensi ?
-lemuel-@libero.it 18 Feb 2016 22:26
Il giorno giovedì 18 febbraio 2016 15:25:41 UTC+1, Davide ha scritto:
> Il 18/02/2016 11.15, -lemuel-@libero.it ha scritto:
>> ma č IL PEDALE che torna su lentamente o č la
>> frenata che 'prosegue' dopo aver mollato il freno?
>
> Grazie d'essere intervenuto.
> A freno mollato le ruote sono libere.
> Ma quando freni il primo effetto che si avverte e'
> il pedale che torna su lentamente.A causa di tale
> lentezza del pedale l'auto rimane frenata per qualche
> secondo in piu'.
>
> Siccome il tubo di depressione del servofreno ha una
> valvola di
> non ritorno,l'alluvione non puo' aver allagato la
> camera anteriore del servofreno.
> Inoltre siccome durante l'alluvione il pedale
> non era premuto, l'alluvione non puo' aver allagato
> la camera posteriore del servofreno poiche'
> l'accesso d'aria (dall'abitacolo) era impedito
> dall'assenza di frenata.
>
> Mi domando allora cosa sia ?
> Sicuramente l'alluvione ha invaso pinze e pistoncini
> ma questi componenti possono influenzare la velocita'
> di risalita del pedale ?
>
>
>> nel secondo caso, non perdere tempo e controlla al
>> piů presto pinze anteriori e pistoncini posteriori
>>
>
> L'auto ha superato da pochi giorni il collaudo e sarebbe
> sicuramente emersa qualche pinza o pistoncino
> inchiodato,che ne pensi ?

OK, quindi è IL PEDALE che torna su lentamente.. direi
che quasi certamente il problema è sul gruppo pompa-servofreno
.. tu hai svuotato completamente il circuito frenante e cambiato
il liquido? c'era acqua dentro?
Se l'auto è rimasta sott'acqua secondo me dovresti smontare
pezzo-pezzo sia la pompa che le pinze e pulire tutto, e
certamente sostituire i cilindri ai freni posteriori, il
'gioco' tra pistone e cilindro di queste parti è così esiguo
che basta veramente poco per piantare tutto, e di solito
si pianta nel momento sbagliato e senza preavviso.

Nel mio caso, l'auto era sempre perfetta e frenava sempre
bene, ma quando guidavo un po 'sportivamente' e i freni si
scaldavano un po di più .. un giorno la dilatazione termica
dei metalli ha fatto piantare un cilindro di una ruota
posteriore.. ero in curva......
Davide 19 Feb 2016 11:53
Il 18/02/2016 22.26, -lemuel-@libero.it ha scritto:
> OK, quindi è IL PEDALE che torna su lentamente.. direi

Grazie della replica.
Si', e' il pedale di cui ho controllato la cerniera
in buono stato.



> che quasi certamente il problema è sul gruppo pompa-servofreno
> .. tu hai svuotato completamente il circuito frenante e cambiato
> il liquido? c'era acqua dentro?


Ho fatto questo ragionamento :
se il circuito frenante e' perfettamente stagno per
mantenere la pressurizzazione, e' stagno anche
nei confronti dell'acqua esterna che pertanto non puo' essere
entrata. Tanto e' vero che svitando il tappo della
vaschetta il liquido dei freni e' al livello originario
cioe' la vaschetta non era piena d'acqua.


> Se l'auto è rimasta sott'acqua secondo me dovresti smontare
> pezzo-pezzo sia la pompa che le pinze e pulire tutto, e
> certamente sostituire i cilindri ai freni posteriori,

Ok pero' i freni gia' normalmente vengono investiti da acqua
piovana, pozzanghere , ecc. eppure non bisogna cambiare tutto
ogni volta.
Che tipo di deterioramento possono aver subito i cilindri ?
Ossidazione ?
E quindi per via dell'ossidazione
l'attrito tra cilindro e guarnizione ?

Il pedale che torna lentamente indietro non potrebbe
essere colpa della velocita' di svuotamento della
camera posteriore del servofreno (che si riempe d'aria) ?
Ho testato la valvola di non ritorno del servofreno
(la valvola che e' sul tubo di depressione) e soffiandovi
in un senso arresta il flusso mentre nell'altro senso
non mi sembra che l'aria fluisca al 100%
Magari la velocita' di svuotamento e' condizionata da
quella valvola ?
Davide 19 Feb 2016 12:53
Il 18/02/2016 22:26, -lemuel-@libero.it ha scritto:
> Se l'auto è rimasta sott'acqua secondo me dovresti smontare
> pezzo-pezzo sia la pompa che le pinze e pulire tutto,

ho dimenticato di farti questa domanda :
la pressione trasmessa dal servofreno alla pompa-freni
avviene attraverso barre agganciate oppure solo per
contatto ?

Dico questo poiche' se servofreno e pompa fossero solo
accoppiati per contatto, le pinze ed i cilindretti non
sarebbero i responsabili in quanto al rilascio non
ci sarebbe piu' contatto servofreno/pompa e la
pompa non si porterebbe dietro il pedale.
Davide 21 Feb 2016 11:33
Il 19/02/2016 12:53, Davide ha scritto:
> Dico questo poiche' se servofreno e pompa fossero solo
> accoppiati per contatto,

La mia pompa freni viene azionata per
mezzo di una spina che si innesta nel servofreno
il quale pero' agisce solo per contatto , ecco
la foto della pompa freni :

http://thumbs3.picclick.com/d/l400/pict/281925400502_/POMPA-FRENO-DACIA-Logan-MCV-14-15DCi-16-16-16V-202-697-05-0697.jpg

Concordate con me (?) che il lento rilascio del pedale del freno
non puo' dipendere da pinze o cilindretti poiche' se
fossero grippati non determinerebbero la lentezza del
pedale poiche' la pompa freno viene azionata solo
per contatto, contatto la cui aderenza si aprirebbe
poiche' la pompa non tornerebbe a riposo in caso di
cilindretti bloccati.
-lemuel-@libero.it 22 Feb 2016 09:12
Il giorno domenica 21 febbraio 2016 11:28:54 UTC+1, Davide ha scritto:
> Il 19/02/2016 12:53, Davide ha scritto:
>> Dico questo poiche' se servofreno e pompa fossero solo
>> accoppiati per contatto,
>
> La mia pompa freni viene azionata per
> mezzo di una spina che si innesta nel servofreno
> il quale pero' agisce solo per contatto , ecco
> la foto della pompa freni :
>
>
http://thumbs3.picclick.com/d/l400/pict/281925400502_/POMPA-FRENO-DACIA-Logan-MCV-14-15DCi-16-16-16V-202-697-05-0697.jpg
>
> Concordate con me (?) che il lento rilascio del pedale del freno
> non puo' dipendere da pinze o cilindretti poiche' se
> fossero grippati non determinerebbero la lentezza del
> pedale poiche' la pompa freno viene azionata solo
> per contatto, contatto la cui aderenza si aprirebbe
> poiche' la pompa non tornerebbe a riposo in caso di
> cilindretti bloccati.

tutte le pompe freno che ho maneggiato sono fatte
come quella che hai mostrato..
Ovvero non sono solidali al servofreno ma sono 'a contatto'
Credo quindi il colpevole sia il depressore del servofreno
(che funziona a DEPRESSIONE non a PRESSIONE) .. se hai una
dacia, cerca un depressore uguale dacia/renault da un
demolitore e vedi se risolvi.. non lasciare passare troppo
tempo, i freni sono una cosa importante.
Io non so di preciso se questa auto è rimasta sott'acqua
per secondi, minuti, ore, giorni o mesi.. quindi ho
suggerito di svuotare tutto perché anche una goccia
d'acqua nel circuito può fare danni.

Le pinze forse son fatte per prendere acqua anche da fuori
ma i pistoncini un po meno, (prova a interpellare chi ha
carrelli nautici e confermeranno) anche se non entra acqua
dentro il circuito, può entrare tra pistoncino e cilindro
prima del paraolio e può crearsi ruggine li..
DOMANDE:
- hai cambiato interamente il liquido freni?
- alla revisione eri presente? la frenata era bilanciata?
Davide 22 Feb 2016 14:32
Il 22/02/2016 9.12, -lemuel-@libero.it ha scritto:
> Ovvero non sono solidali al servofreno ma sono 'a contatto'
> Credo quindi il colpevole sia il depressore del servofreno
> (che funziona a DEPRESSIONE non a PRESSIONE) ..


Grazie dei consigli amico mio.
La tua ipotesi e' proprio l'idea che anch'io mi
sono formato.
Tuttavia ho pensato anche a questo :
Se la pompa freni non torna a riposo per via
di pistoncini/cilindretti grippati, e' vero
che il servofreno si scollega dalla spina della
pompa ma se la spina innesta in un foro gommato
del servofreno, la perdita di aderenza spina/gomma
potrebbe introdurre un
ritardo per via dell'attrito, ritardo che
mi ritrovo proprio sul pedale.
Che ne pensi ?

Ho provato a sostituire il tubo di depressione
(quello che la valvola antiritorno) con un tubo
senza valvola ma il problema non scompare.


> dacia, cerca un depressore uguale dacia/renault da un
> demolitore e vedi se risolvi.. non lasciare passare troppo
> tempo, i freni sono una cosa importante.


Il mio timore e' il rischio di fare cilecca in quanto non
vorrei spendere 100 euro di servofreno per poi scoprire che
e' altro.
Pertanto pensavo di iniziare dalla parte meno costosa e cioe'
prendermi un sabato e smontare tutte le pinze, pulire e sostituire
il liquido.


> Io non so di preciso se questa auto è rimasta sott'acqua
> per secondi, minuti, ore, giorni o mesi..


E' stata sommersa sotto tre piani autorimessa pieni d'acqua
come un acquario per ben 10 giorni necessari alle pompe per
svuotare le autorimesse.


> DOMANDE:
> - hai cambiato interamente il liquido freni?
> - alla revisione eri presente? la frenata era bilanciata?


Si' alla revisione ero presente.
La revisione e' stata fatta rigorosamente e l'auto l'ha
felicemente passata.
Quello che non mi ricordo e' se il lento rilascio del
freno e' un problema emerso da poco , oppure era gia'
presente durante i lavori di ripristino ante-revisione.

Non ho cambiato interamente liquido freni poiche'
vedendo che la vaschetta era con il livello originario,
cioe' assolutamente senza acqua, ho pensato che non fosse
entrato neppure un goccio d'acqua cosi' ho lasciato il
liquido originario.
Davide 22 Feb 2016 14:50
Il 22/02/2016 9.12, -lemuel-@libero.it ha scritto:
> Credo quindi il colpevole sia il depressore del servofreno
> (che funziona a DEPRESSIONE non a PRESSIONE)

Intendi la camera posteriore del servofreno,si'.
Ci avevo pensato anch'io nel senso che il ritardo
potrebbe essere dovuto al lento svuotamento di tale
camera per via di qualche valvola/condotto s*****o.

Pero' quando ho pensato che non puo'
essere entrata acqua in tale camera dal lato
abitacolo poiche' a pedale rilasciato la valvola
posteriore e' chiusa , e quando ho pensato
che non puo' essere entrata acqua nella camera
anteriore poiche' li' ci sta la valvola di
non ritorno sul tubo, allora ho incominciato a
pensare davvero alle pinze e cilindretti, i primi
a venire davvero a contatto con l'acqua.
Davide 22 Feb 2016 15:25
Il 22/02/2016 9.12, -lemuel-@libero.it ha scritto:
> Credo quindi il colpevole sia il depressore del servofreno


Ho provato a sbullonare la pompa freni dal servofreno
per controllare se e' davvero il servofreno ad introdurre
quel ritardo sul pedale, ma ho notato che cosi' facendo
non crea piu' il vuoto poiche' senza il tappo costituito
dalla pompa ,il vuoto sfugge.

Per provare il solo servofreno,ho pensato di costruirmi
un tappo da mettere al posto della pompa. Che ne pensi ?

Non credo che premendo il pedale faccio danni ma almeno
vedo se senza pompa il ritardo scompare.
Antonio 22 Feb 2016 23:00
Il 22/02/2016 15:25, Davide ha scritto:
> Il 22/02/2016 9.12, -lemuel-@libero.it ha scritto:
>> Credo quindi il colpevole sia il depressore del servofreno
>
>
> Ho provato a sbullonare la pompa freni dal servofreno
> per controllare se e' davvero il servofreno ad introdurre
> quel ritardo sul pedale, ma ho notato che cosi' facendo
> non crea piu' il vuoto poiche' senza il tappo costituito
> dalla pompa ,il vuoto sfugge.
>
> Per provare il solo servofreno,ho pensato di costruirmi
> un tappo da mettere al posto della pompa. Che ne pensi ?
>
> Non credo che premendo il pedale faccio danni ma almeno
> vedo se senza pompa il ritardo scompare.
Sul pedale che ritorna lento non saprei che dire. Dovrebbe tornare
semplicemente spinto dalle sue molle. Sull'acqua nel circuito invece
dico questo. L'acqua è più pesante e tende a scendere nei pistoni dei
freni, quindi se è entrata un po' d'acqua è difficile stabilirlo. Vero è
che se ne fosse entrata alla grande avresti avuto la vaschetta piena
fino all'orlo. Comunque hai fatto trenta e visto che i freni sono
importanti, se decidi di smontare tutto, quando smonti la pinza devi
pulire molto bene il c*****etto dell'anello di tenuta del pistone. Per
farlo io uso un chiodo piegato a L con la punta schiacciata a cacciavite
(a martellate) e sagomata con la mola in modo da poter raschiare bene
negli angoli della sede. Se si forma mondezza lì, e se ne forma, la
pinza tende a rimanere bloccata. E' il motivo base per il quale i freni
non consumano le pasticche in modo paro quando l'auto ha tipo 200.000 km
e non sono state revisionate bene le pinze.

--
Antonio
http://brunettigiovanni.it (sconti per chi cita questa lettera)
http://ecceteraeccetera.it
http://antoniopellati.it
http://tecnologiadistu*****.it
Davide 23 Feb 2016 13:26
Il 22/02/2016 23:00, Antonio ha scritto:
> Sul pedale che ritorna lento non saprei che dire. Dovrebbe tornare
> semplicemente spinto dalle sue molle.


A macchina spenta quando il servofreno non e' attivo,
il pedale nonostante sia molto duro , torna rapidamente
al suo posto grazie alla
molla del pedale e alla molla dentro al servofreno.


> farlo io uso un chiodo piegato a L con la punta schiacciata a cacciavite
> (a martellate) e sagomata con la mola in modo da poter raschiare bene
> negli angoli della sede. Se si forma mondezza lì, e se ne forma, la
> pinza tende a rimanere bloccata.


Interessante.Ne terro' conto.
-lemuel-@libero.it 24 Feb 2016 20:48
Il giorno martedì 23 febbraio 2016 13:26:06 UTC+1, Davide ha scritto:
> Il 22/02/2016 23:00, Antonio ha scritto:
>> Sul pedale che ritorna lento non saprei che dire. Dovrebbe tornare
>> semplicemente spinto dalle sue molle.
>
>
> A macchina spenta quando il servofreno non e' attivo,
> il pedale nonostante sia molto duro , torna rapidamente
> al suo posto grazie alla
> molla del pedale e alla molla dentro al servofreno.
allora è evidente che si è danneggiato qualcosa
proprio là dentro

>
>> farlo io uso un chiodo piegato a L con la punta schiacciata a cacciavite
>> (a martellate) e sagomata con la mola in modo da poter raschiare bene
>> negli angoli della sede. Se si forma mondezza lì, e se ne forma, la
>> pinza tende a rimanere bloccata.
>
>
> Interessante.Ne terro' conto.
si ma tienine conto immediatamente.. scusa il tono perentorio
ma.. veramente.. tu non hai idea di cosa si raccolga dentro
le pinze, dammi retta, smonta tutto al più presto e verifica,
e, ti prego, cambia i pistoncini posteriori e il polmone

..già che ce l'hai in mano smonta anche la pompa pezzo pezzo,
se posso suggerire, pulisci tutto con idropulitrice PRIMA di
smontare dal veicolo, e dopo i pezzi disassemblali su banco
pulito e sgombero..
Davide 25 Feb 2016 08:43
Il 24/02/2016 20.48, -lemuel-@libero.it ha scritto:
> si ma tienine conto immediatamente.. scusa il tono perentorio
> ma.. veramente.. tu non hai idea di cosa si raccolga dentro
> le pinze, dammi retta, smonta tutto al più presto e verifica,
> e, ti prego, cambia i pistoncini posteriori e il polmone


Ok grazie delle preoccupazioni, questo sabato
ahime' mi ci dedichero' e poi vi faro' sapere.
Davide 25 Feb 2016 12:25
> e, ti prego, cambia i pistoncini posteriori e il polmone


Scusa ho dimenticato di aggiungere che la mia auto
ha l'abs e in tal caso lo spurgo si esegue come nelle
auto senza abs ?
-lemuel-@libero.it 25 Feb 2016 12:50
Il giorno giovedì 25 febbraio 2016 08:43:55 UTC+1, Davide ha scritto:
> Il 24/02/2016 20.48, -lemuel-@libero.it ha scritto:
>> si ma tienine conto immediatamente.. scusa il tono perentorio
>> ma.. veramente.. tu non hai idea di cosa si raccolga dentro
>> le pinze, dammi retta, smonta tutto al più presto e verifica,
>> e, ti prego, cambia i pistoncini posteriori e il polmone
>
>
> Ok grazie delle preoccupazioni, questo sabato
> ahime' mi ci dedichero' e poi vi faro' sapere.

la preoccupazione non è solo 'per te' ma.. io non
so dove abiti, e potresti 'non frenare' al momento
sbagliato magari addosso a un mio amico o parente..
..
-lemuel-@libero.it 25 Feb 2016 12:51
Il giorno giovedì 25 febbraio 2016 12:25:12 UTC+1, Davide ha scritto:
>> e, ti prego, cambia i pistoncini posteriori e il polmone
>
>
> Scusa ho dimenticato di aggiungere che la mia auto
> ha l'abs e in tal caso lo spurgo si esegue come nelle
> auto senza abs ?

su questo non ti so rispondere, mi spiace, ma se
ti documenterai mi servirà, in famiglia stiamo per
acquistare veicolo con ABS ..
Davide 25 Feb 2016 15:17
Il 25/02/2016 12.50, -lemuel-@libero.it ha scritto:
> la preoccupazione non è solo 'per te' ma.. io non
> so dove abiti, e potresti 'non frenare' al momento
> sbagliato magari addosso a un mio amico o parente..
> ..

Mi piace questa filosofia.
Abito nel nord ovest.
Davide 25 Feb 2016 15:21
Il 25/02/2016 12.51, -lemuel-@libero.it ha scritto:
> Il giorno giovedì 25 febbraio 2016 12:25:12 UTC+1, Davide ha scritto:
>>> e, ti prego, cambia i pistoncini posteriori e il polmone
>>
>>
>> Scusa ho dimenticato di aggiungere che la mia auto
>> ha l'abs e in tal caso lo spurgo si esegue come nelle
>> auto senza abs ?
>
> su questo non ti so rispondere, mi spiace, ma se
> ti documenterai mi servirà, in famiglia stiamo per
> acquistare veicolo con ABS ..


Per ora so che l'abs depressurizza l'impianto
quando c'e' perdita di aderenza.

Mi pare quindi di capire che trattandosi di
valvole "di sfiato" inserite nel circuito frenante,
durante il cambio del fluido queste
si riempono di fluido come ogni altra parte
del sistema frenante.
Antonio 25 Feb 2016 22:04
Il 25/02/2016 15:21, Davide ha scritto:
> Il 25/02/2016 12.51, -lemuel-@libero.it ha scritto:
>> Il giorno giovedì 25 febbraio 2016 12:25:12 UTC+1, Davide ha scritto:
>>>> e, ti prego, cambia i pistoncini posteriori e il polmone
>>>
>>>
>>> Scusa ho dimenticato di aggiungere che la mia auto
>>> ha l'abs e in tal caso lo spurgo si esegue come nelle
>>> auto senza abs ?
>>
>> su questo non ti so rispondere, mi spiace, ma se
>> ti documenterai mi servirà, in famiglia stiamo per
>> acquistare veicolo con ABS ..
>
>
> Per ora so che l'abs depressurizza l'impianto
> quando c'e' perdita di aderenza.
>
> Mi pare quindi di capire che trattandosi di
> valvole "di sfiato" inserite nel circuito frenante,
> durante il cambio del fluido queste
> si riempono di fluido come ogni altra parte
> del sistema frenante.
Fino ad oggi non mi sono capitati problemi spurgando con l'ABS. Quando
non è in funzione si dovrebbe comportare come se non esistesse.

--
Antonio
http://brunettigiovanni.it (sconti per chi cita questa lettera)
http://ecceteraeccetera.it
http://antoniopellati.it
http://tecnologiadistu*****.it
Davide 26 Feb 2016 10:58
Il 25/02/2016 22.04, Antonio ha scritto:
> Fino ad oggi non mi sono capitati problemi spurgando con l'ABS. Quando
> non è in funzione si dovrebbe comportare come se non esistesse.
>

Infatti Antonio.Pensavo anch'io allo stesso modo. :-)

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Aspetti tecnici e tecnologici dei veicoli | Tutti i gruppi | it.discussioni.motori | Notizie e discussioni motori | Motori Mobile | Servizio di consultazione news.